lunedì 19 marzo 2012

Perché è sempre nuvolo quando mi serve il sole?

Weekend di grandi manovre e restyling domestico causa primavera. E già, perché quando le giornate si allungano e i miei adorati bulbi (piantati in clandestinità) iniziano a far capolino dalla terra scura, allora è tempo di sistemare "fuori".
Il nostro "fuori" attuale è piccino piccò, ma facciamo di vizio virtù e ce lo facciamo bastare, gatte comprese, ed ogni primavera (questa è la seconda) facciamo un upload di migliorie. Certo, non era difficile migliorarlo rispetto a quel che era quando abbiamo preso la casa... un incrocio tra uno sgabuzzino a cielo aperto e un ritrovo di megamostri per l'aria condizionata. Una porcheria insomma.
La scorsa primavera abbiamo eliminato il megamotore dell'aria condizionata (l'intero impianto lo abbiamo smantellato durante la ristrutturazione), riverniciato tutte le pareti di bianco e le parti metalliche di verde mela, fatto a pezzi e smantellato il mobilaccio di lamiera grigia.
Quest'anno è toccato al vetro antisfondamento che occludeva la parte bassa della ringhiera e al pavimento. I precedenti proprietari, evidentemente in paranoia acuta da privacy, avevano "occultato" tutte le metà inferiori delle finestre e del balcone con delle terrificanti strutture in metallo e vetro antisfondamento (quello smerigliato con la griglia metallica dentro), ottenendo un look da casa circondariale o da garage, a seconda dei gusti. Per staccare il tutto ci è voluta mezza giornata + trapano + sega.
In seconda battuta una piccola follia... non paghi di avere il parquet in tutta casa e il vinile finto-legno in cucina, abbiamo messo il parquet da esterni anche fuori!!!
Mamma Ikea, come al solito, ci è venuta in soccorso e in un men che non si dica abbiamo montato tutto il pavimento nascondendo le orrende mattonelle sbeccate e rabberciate che c'erano!
In tutto questo le teppiste pelose...
Mimì la nobile non s'è neppure degnata di guardare ed è rimasta a dormire sul davanzale interno. Porcella ma Bella.

Mimì lazy cat

Cocò osservava e controllava come i due pazzi umani le stavano rivoluzionando il suo territorio di caccia di gechi/bagno/punto d'osservazione piccioni. Con il riflesso verde del mobiletto sembrava un gatto-pistacchio.

Cocò alien cat
Insomma, sabato e domenica di grandi manovre e oggi volevo fare qualche scatto per glorificare tutto il lavorone (soprattutto dell'AmorMio) ed invece... nuvole, una fetenzia di tempo.
Gli scatti li ho fatti uguale, sono orribili e ne farò altri a tempo migliore. Per ora, che ne dite? Ne è valsa la pena?

Outdoor before&after
La foto è un frankenstein di scatti, almeno 6 ritagliati e appiccicati alla male e peggio per avere una visione d'insieme, ma  sono davvero soddisfatta del risultato in legno e piante!


19 commenti:

  1. che dire... decisamente meglio**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisamente! Adesso si può definire un balcone abitabile. Adesso mi piace!

      Elimina
  2. Molto meglio !
    Sei a una bella altezza ,vedo.
    Io adoro i terrazzi, a volte sono meglio dei giardini.
    (La foto del gatto verde mi ha fatto morire !)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 6° piano, abbastanza in alto. Meglio, più luce! Eh, magari terrazzo, facciamo onestamente balcone, ma va benissimo anche piccino!
      Il gatto marziano ringrazia! ;))

      Elimina
  3. ed io che pensavo che Cocò avesse il dono dell'obiquità...:D beh, ora si che è un signor balcone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah!!!! Be' un pochetto si... corre come una matta da una parte all'altra e a volte sembra smaterializzarsi per poi ricomparire in un'altra stanza! Però qui è solo merito di Photoshop e della mia pigrizia (potevo cancellarne almeno una...)
      :******

      Elimina
  4. Beh che cambiamento!! posso dire che prima era VERAMENTE orrendo?? Molto più chiaro, arioso e soprattutto vivibile dopo il restiling!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dillo dillo, era MOSTRUOSO! Quando l'ho visto prima di comprare casa (1a foto) m'è venuto lo sconforto! Lo usavano come pre-cassonetto e ci tenevano il cane...
      Ma abbiamo vinto noi! Yeah!
      :*****

      Elimina
  5. sei sicura che si tratti dello stesso balcone??? Questa volta i complimenti vanno all'uomo di casa... anche se una grande mano l'avrà data la supervisione dell'architetto-spione Cocò!!!! Il legno è molto bello e il tocco di acido (anche se è un lavoro dell'anno passato) è veramente una bella idea anch'io nelle vecchie case dove ho abitato quello che non potevo coprire o eliminare lo mettevo in evidenza. Ora sì che è un balcone da tè del pomeriggio... magari quando c'è il sole ;P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il contributo del supervisore baffuto è stato determinante e l'uomo di casa indispensabile e moooolto paziente!
      La sciccheria totale è stata quella di trovare la lettiera (grande e chiusa) dello stesso verde mela dello smalto!
      Sole! Sole! Sole! Sole! Sole! Sole! Sole! Sole!
      :***

      Elimina
    2. L'uomo di casa ringrazia !

      Elimina
  6. ciao e piacere!
    Complimenti bel restyling al balcone. Mimì e Cocò fantasticheeee... saranno contente anche loro del nuovo spazio che sa di natura. Bravi bipedi! :) ciao Gaia, con Mia & Magò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta! Grazie! Le due pelose di casa di devono ancora abituare, ma alla fine gli piacerà parecchio la nuova sistemazione!
      :***

      Elimina
  7. Stavo per scrivere che la lettiera intonata all'ambiente era schiccosissima, ma mi hai preceduta! Prima era davvero orrendo, adesso è tanto tanto carino! Bravi!!

    RispondiElimina
  8. Ah, mi devi spiegare la faccenda dei bulbi clandestini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (con voce da puffo brontolone):
      "Io oooodiooooo i bulbi !!!!"

      Elimina
    2. Li ho piantati di nascosto... Lui ooooooodiaaaa i bulbi!!

      Elimina
  9. Accidenti che cambiamento! Complimenti!!!

    RispondiElimina