martedì 27 marzo 2012

The Show Must Go On

Arieccola... malconcia, parecchio incazz arrabbiata, stanca e avvilita. Il tutto è finito come ci si aspettava ma non ci si augurava, ma visto che la signora zia in questione era una tipa davvero tosta e con un notevole sense of humor (molto british), troverebbe davvero poco elegante indugiare oltre sull'argomento e mi spronerebbe a proseguire... the show must go on. Chiaramente dopo avermi sgridato e ripreso per la mia disgustosa pronuncia dell'inglese.
Penso di essere stata l'unica persona a cui non sia riuscita a far imparare un minimo sindacale della lingua angla... questa mattina in cappella c'erano più suoi studenti ed ex studenti che amici e familiari. Pareva l'uscita dal liceo piuttosto che un funerale! Mitica!
E questa è stata una cosa molto carina e confortante. Come è stato confortante il vostro supporto attraverso i commenti e le mail che ho ricevuto. Per la seconda volta in poco tempo ho trovato calore ed amicizia grazie a questo blog e devo dire che mai mi sarei aspettata tutto questo quando ho aperto questo spazio.
In questi ultimi giorni ho dato raramente un'occhiata alla posta e al blog e ogni volta che leggevo i commenti o trovavo una mail, sentivo tutto il vostro affetto e il vostro calore. Grazie, grazie davvero a tutte, a chi ha lasciato un commento, a chi mi ha scritto, a chi mi ha pensata anche solo per un momento.

Ok, diamo retta alla lady di ferro ed andiamo avanti... signore, è ufficiale, vi beccherete l'archivio per qualche tempo. Non chiedetemi oltre, oppure venite a prendermi a calci per farmi ripartire!
Intanto domenica ho un happening (poi posto meglio) e cercherò di riprendere bene bene il ritmo. Ovviamente sono in mega ritardo con tutto. Allestimento, materiali, biglietti da ristampare e ultimi pezzi da finire (voglia mia saltami addosso), ma se non fossi in ritardo mi preoccuperei. Ci sarebbe davvero qualcosa che non va!
Giuro che domani faccio un post come si deve.
Un trilione di baci.

16 commenti:

  1. Cara Elisond, che piacere rileggerti.
    Mi pare che tu stia reagendo bene e per il resto ci vuole il suo tempo.
    Un abbracio forte forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spalle larghe e razionalità sono un buon aiuto! E poi ci siete voi!
      :***

      Elimina
  2. Eli, a causa della mia latitanza dal blog non avevo letto il post precedente...
    Ti mando anch'io un abbraccio forte, ti aspetto presto con archivi, novità o semplicemente tue notizie...
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tornata, arieccola, e domenica si riparte! Yeah!
      Grazie. :****

      Elimina
  3. Risposte
    1. Grazie tesoro, grazie davvero.
      :***

      Elimina
  4. Risposte
    1. Si, son qui, un litro di caffè, carta, musica e si riparte.
      :******

      Elimina
  5. Bentornata!
    Che bello che gli studenti della zia siano venuti al funerale, una bellissima dimostrazione di affetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma anche un'ottima scusa per un giorno di vacanza! :D
      No, sono stati davvero carini, anche tutti gli ex alunni ormai trenta/quarantenni che sono venuti, i colleghi, gli amici... qualcuno addirittura da Bologna e da Ischia. Incredibile!

      Elimina
  6. :) bello rileggerti!
    un grande abbraccio a te e un bacino alla tua zietta! per ricevere così tanto calore dai suoi studenti deve essere stata per forza una Gran professoressa. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro, si, era tosta e molto amata... era in classe ancora a dicembre per far finire ai ragazzi il trimestre nonostante stesse già malissimo! Una pazza!
      :****

      Elimina
  7. Mannaggia!! Perdona la mia assenza!!
    Vorrei che ti arrivasse il mio più forte abbraccio!!!
    Giada

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrivato! Ah... ecco cos'era quella sensazione come di... abbraccio forte forte!
      Grazie!
      :*******

      Elimina