lunedì 17 febbraio 2014

Calligrafia e nuovi progetti

Premessa: quando si parla di calligrafia (dal greco καλòς calòs "bello" e γραφία graphìa "scrittura"), si parla di scrittura ornamentale. Il termine calligrafia contiene già il concetto di bello, sicchè ogni volta che qualcuno/a recita la seguente frase: "che bella calligrafia", a me scatta l'attacco epilettico, il quale, risveglia la mia terza personalità (quella della maestrina dalla penna rossa) ed inizio a puntualizzare sul corretto uso del termine fino al totale sfinimento del pronunciatore di frase errata. Sicchè l'argomento risulta spinoso! :D
A parte le mie personalissime fissazioni, l'argomento calligrafia si sta rivelando un trend, soprattutto in accoppiata con il supporto ardesia nera o pietra di Lavagna che dir si voglia. Dopo il restyling dell'anticucina, ho continuato a scribacchiare frasi tonte con svolazzi ed alternanza di font, prima a pennello poi a pennino per una questione di dimensioni. Metà di pennini "antichi" ossia risalenti agli anni dell'IED erano preda di ruggine, l'altra metà era inservibile perchè mal conservati. Ne avevo un po' in acciaio tra quelli lasciati dalla zia pittrice, che a dispetto della vera antichità, si sono rivelati ancora perfettamente funzionanti. Scrivere con la penna stilografica è una passeggiata di salute rispetto a scrivere con il pennino e scrivere con il pennino calligrafico è ancora meno divertente. Ma una volta presa la mano e visti i primi risultati la cosa si fa entusiasmente! Almeno per me... mi diverto così.
Tra pennello sottile, pennini e biacca, ho sperimentato un po' su formati diversi e più piccoli, su carta e cartoncino, prima di provare a realizzare qualcosa di più finito e concreto. E, decisamente importante, a tirar giù delle frasi degne di questo nome. Rubacchiato al Sig. Shakespeare ad al Sig. Anonimo, ma non penso ne avranno a male.

Calligraphy | Love All | Gouache Paint
Ugnuno in un formato diverso, dal più piccino di 18x24 cm al medio di 21x30cm al più grande di 40x30cm sono tutti montati su cornice laccata bianca con vetro-non-vetro anti riflesso. Mi piace l'alternanza bianco/nero/bianco.


Calligraphy | Love things are difficult before... | Gouache Paint
Per ora solo tre, e tutti e tre sono già sul mio secondo shop di Blomming, quello dedicato alla grafica. Che ne dite? Attendo critiche, suggerimenti e consigli!

Calligraphy | Small things with Great love | Gouache Paint



Powered by Blomming for Paper Leaf Design
La seconda personalità è quella di P. Angela e si attiva in caso di errore zoologico. Se l'errore è orribile o particolamente ridicolo o grossolano come... che ne so... chiedere un'insalata di polipo invece che di polpo (confondendo quindi un anthozoo o corallo con un cefalopode) è la fine. In sottofondo parte aria sulla quarta corda* ed io attacco una lezione di biologia da 40 minuti che farebbe uscire dai gangheri anche il Mahatma Gandhi.

*Movimento che, come tutti sanno, Bach ha spudoratamente copiato dalla sigla di Quark.

13 commenti:

  1. mi piace molto il contrasto e la cornice scelta e mi piace molto l'idea di quadri con frasi. A scuola avevo una prof di stenografia (metà anni 80 = Jurassico) che ci faceva usare il pennino perchè voleva dei segni perfetti...all'inizio un delirio ma poi quando uno ci prendeva la mano erano davvero perfetti:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Macchè Giurassico... era ieri! Comunque è vero, all'inizio vorresti piantare il pennino con tutto lo stilo nel tavolo, ma poi presa la mano, è fonte di soddisfazioni!

      Elimina
  2. Che bella la tua CALLIGRAFIA! e che buona l'insalata di POLIPO! :D
    Ah, ma Bach oltre alla floricoltura si dedicava anche alla musica? Quante cose ci IMPARI :>
    Io invece sono la pigna della punteggiatura e degli accenti. Faremmo una bella coppia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto? E che dire del secondo lavoro di Argan? Di giorno storico dell'arte, di notte produttore di olio... XD
      Io le virgole le uso a sporposito, troppe. Erano a saldo e ne ho prese parecchie! :D

      Elimina
    2. L'olio di Argan... muoio XD

      Elimina
  3. Bello!
    Mi viene in mente un romanzo che ho letto anni fa, di cui non ricordo il titolo ma di cui conosco l'ESATTA posizione sulla libreria di casa, stasera lo cerco.
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ? Mi stai facendo andare in paranoia. Sappilo.

      Elimina
    2. Il romanzo che mi veniva in mente, si intitola "Il calligrafo" :)
      http://www.anobii.com/books/Il_calligrafo/9788830419995/01fa5fb8fb0da6d90e/

      Elimina
  4. Quella sulla lezione di zoologia mi ha fatto venire in mente un discorso sentito su un treno, di una ragazza/signora che raccomandava con molta convinzione al suo gruppetto di interlocutori di leggere il romanzo "Ritratto di seppia" anziché "Ritratto in seppia"... mi sono figurata come sarebbe potuta essere la copertina e non so come ho fatto a non riderle in faccia. Daria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahahah!!!!! La vita segreta del cefalopode tentacolato! Un best sellers.
      La copertina? Viscida, sicuramente.

      Elimina
  5. Che belli!Molto interessante questa tua nuova passione della calligrafia!!

    RispondiElimina
  6. ADORO**
    E invidio da morire, come sempre, la tua bravura e precisione in queste cose che per me sono arabo-ostrogoto XD
    Il primo è il più bello bellissimissimo**

    RispondiElimina