giovedì 23 gennaio 2014

Morning, l'alba di un nuovo inizio?

Sono un diesel, a carburazione lenta, ho bisogno dei miei tempi - luuunnngghhhiiii - ma una volta partita, macino chilometri senza tante chiacchiere. Imboccata una strada cerco di percorrerla tutta, a meno di ostacoli eccessivi od inutili o evidenti errori di orientamento.
Il viale Arabesque è stato "passeggiato" in lungo ed in largo, avendo una topografia ampia e generosa con parecchie traverse e scorci interessanti, le esplorazioni non sono ancora esaurite... ma forse si sta aprendo un nuovo passaggio, una deviazione per lavori in corso.
La deviazione è squisitamente mentale visto che la tecnica è sempre la stessa di tutti gli Arabesque passati, ma l'dea di abbandonare un po' le linee arzigogolate a favore di qualcosa di più "basic" mi fa gola.
Sia per una questione prettamente tecnica, sia per un'altra solamente estetica: tornare a ricercare la linea più che la complessità, l'essenzialità, senza rinunciare all'opulenza del nero/oro.

Morning sono i primi di una lunga - spero - serie, improntata su questa evoluzione degli Arabesque. Già pubblicati su FB, già presentati su Blomming, meritavano a mio avviso una spiegazione un po' più ampia. Magari quando li riguarderò fra qualche tempo, mi verrà un colpo! :D

Morning | Orecchini in carta intagliata e dorata | Cut out paper earrings whit faux gold leaf

A ben guardare, qualche incursione verso un Arabesque lineare (che controsenso in termini!) c'era già stata con gli esperimenti Mnemosine e Net, ma forse i tempi non erano ancora maturi o, più semplicemente, le linee abbondanti ed eccessive degli Arabesque erano di gran lunga più suadenti e divertenti da esplorare.


Morning | Orecchini in carta intagliata e dorata | Cut out paper earrings whit faux gold leaf
Non avendo pietre a zavorrarli, sono leggerissimi, tanto che non sono riuscita a pesarli con la bilancia digitale da cucina. La pesata minima è di 5 grammi e tutt'e due, monachelle comprese, non ci arrivano.

Morning | Orecchini in carta intagliata e dorata | Cut out paper earrings whit faux gold leaf
La lunga strada degli Arabesque non è terminata, c'è ancora tutta la zona dei villini liberty e quella moderna geometrica, ma questa nuova traversa mi sembra interessante... vedremo...

14 commenti:

  1. Come ti capisco...! Quando si cerca di tornare verso le linee più semplici abbandonando le cose troppo arzigogolate, facendo un po' più di pulizia... è un'impulso mooolto familiare XD

    Io approvo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto bisogna dare una sfoltita! Come per i capelli... ogni tanto una sforbiciata è d'obbligo!
      :D

      Elimina
  2. Adoro, sono così raffinati! lovelovelove

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti lovvo!!!! Detto da te, o musa, è un piacere per le mie orecchie!

      Elimina
  3. idem approvo, a volte abbiamo davvero bisogno di passeggiare per vie traverse, respirando aria nuova...molto raffinati ed eleganti. Bellissimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sì. le strade battute vanno bene per le passeggiate, ma ogni tanto bisogna fare un po' di trekking! XD!!!

      Elimina
  4. uaaao, sono bellissimii *_*

    RispondiElimina
  5. Se Mnemosine avrà fratelli, sorelle, cugini di qualsivoglia grado... io sarò qui a bocca aperta a prescindere.

    RispondiElimina